Sab. Ott 16th, 2021

RAELIOGGI

le Notizie al Primo Posto

Padre d’amore, padre di fango: il racconto di una figlia, di un’infanzia

2 min read

“Padre d’amore, padre di fango” di e con Cinzia Pietribiasi, è lo spettacolo rappresentato giorno 3 Settembre, al teatro Tina Di Lorenzo.

Narra del difficile rapporto tra una figlia ed un padre, in un periodo storico segnato da eventi importanti: è il 1989, il crollo del muro di Berlino apre un nuovo capitolo nella storia, caratterizzato dal disimpegno politico e dal dilagare della tossicodipendenza. Sara vive a Schio, nella provincia veneta che si apre al capitalismo dopo la fine della guerra fredda, e all’età di soli 10 anni, realizza di essere figlia di un eroinomane.

Il racconto, per nulla patetico, rispecchia il punto di vista di una bambina che si rende conto di ciò che sta accadendo al padre e pone una domanda: “cosa vuol dire amare un padre e come si può amare un padre incondizionatamente, nonostante tutto?”.

Lo spettacolo è articolato in diverse fasi, una serie di ricordi alternati in narrazioni, foto e video, ma soprattutto registrazioni e particolari inquadrature (realizzate sul momento tramite due piccole webcam) proiettate su un maxischermo che funge da sfondo, a costruire una sorta di mappa concettuale e multimediale. Nell’ideazione originaria sarebbe stato presente anche un percorso meta-sensoriale, una tecnica non molto diffusa in ambito teatrale, che consiste nella diffusione di profumi ed essenze che caratterizzano i ricordi dell’infanzia dell’attrice. Questa particolare tecnica, però, non è stata messa in scena a causa delle restrizioni dovute alla pandemia. Altri elementi che rimandano all’infanzia della protagonista accompagnano lo spettatore lungo tutta la durata dello spettacolo. Piccoli oggetti, vecchi album fotografici e dei giocattoli che vengono utilizzati come personaggi parlanti tenuti in mano dalla protagonista.

La rappresentazione si dipana attraverso un susseguirsi di episodi fino al raggiungimento dell’epilogo finale, quando la piccola Sara si rende conto della condizione del padre ma nonostante viva questa amara verità, anche attraverso la consapevolezza degli sbagli che ha commesso, comprende di amarlo incondizionatamente.

 

Alessandra Di Stefano

Classe IV A Liceo Classico

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.